Bisogno di rallentare – riflessioni della domenica mattina
19 giugno 2016
Mini Terrazzo a casa Rosa e Turchese
27 giugno 2016

E’ passato un pò di tempo ma non ho smesso di gongolare per la bellissima intervista che The ColorSoup mi ha fatto di recente e che è stata pubblicata proprio nel giorno del mio compleanno.
Qui tutta la versione integrale, Rosa e Turchese si racconta:

Valeria è la nostra ospite di oggi nel nostro salotto virtuale, il suo brand Rosa e Turchese. Nostra cliente affezionata stampa i suoi quadri sui nostri tessuti e li trasforma in accessori e complementi d’arredo casa. Come avrete capito dal nome del marchio handmade italiano dietro c’è una bella storia piena di colore, per prendetevi 10 minuti e leggetevi l’intervista di oggi 🙂

Valeria Piludu



Ciao Valeria, raccontaci un pò di cose di te…
“Con una laurea nel cassetto e dopo molti anni di lavoro nella comunicazione e nel turismo, circa nove anni fa con la nascita del mio primo figlio, ho riscoperto la mia creatività. Ho iniziato a sperimentare varie tecniche pittoriche, avvicinandomi poi al mondo dei tessuti e del cucito creativo; da alcuni anni ho avviato un’attività e grazie a Thecolorsoup, ho unito queste mie passioni ed ho creato una mia linea di accessori personalizzati ed unici.”

carta
Quando e come è nata l’idea di creare il tuo brand “Rosa e Turchese”?
“L’idea di Rosa e Turchese è nata 3 anni fa quando decisi di aprire il mio blog. Il brand che ho scelto non è per niente casuale, dato che il “Rosa” richiama il mio animo bambino, stupito e sempre pronto a mettersi in gioco, mentre “Turchese” evoca in me il ricordo del mare della Sardegna che porto sempre nel cuore. “Rosa e Turchese” sono anche i miei due bambini che mi ispirano ogni giorno e che assecondano con la loro energia e positività la mia voglia di creare; la filosofia del mio brand è quella di indossare l’arte, di portarla sempre con sé grazie ad accessori unici realizzati con amore e passione, nati dal desiderio di trasformare la pittura in un oggetto da indossare tutti i giorni o da adattare al proprio arredamento di casa: da qui, l’idea – pazza forse ma certamente particolare – di ricreare la magia di un quadro in una pochette, in una borsa o in un paio di 
orecchini.”

blogger-image--1526776036



L’amore che hai per la pittura è trasmesso nei tuoi quadri, ora sei diventata anche sarta provi le stesse emozioni quando cuci? Dove hai imparato e da quando tempo cuci?
“La pittura per me è creatività allo stato puro: miscelare i colori, trovare tonalità sempre nuove, modificare un quadro in corso d’opera. Spesso parto con un’idea e finisco per realizzare qualcosa di diverso, assecondando l’estro del momento o il colore che in un attimo mi ispira; per me pittura e cucito non sono espressioni diverse del mio animo ma il naturale connubio delle mie emozioni. Ho imparato a cucire grazie ad una cara amica che mi ha insegnato i primi rudimenti; e poi, da sola e con costante impegno, ho migliorato la mia tecnica grazie a tanti tutorial su internet e se mi passi l’ironia, dopo molti aghi rotti e tante prove nella mia piccola craft room!”
Immagino tu ci abbia conosciuto attraverso la Colibrì Academy, ci racconti come ti hanno aiutato nel tuo business?
“Sì, ho conosciuto la Vostra realtà proprio grazie a Colibrì Academy che con i suoi corsi ed i costanti consigli mi ha aiutato a trasformare una passione in una attività.
Colibrì Academy infatti tiene corsi di primo e secondo livello di personal branding, branding avanzato, marketing e commercializzazione del proprio handmande online e nei negozi.”
 
 
 
Spiega alle nostre amiche come trasferisci i tuoi quadri sul nostro tessuto, hai dei consigli da dar loro, ormai sei una nostra cliente affezionata…Pensi di provare nuovi tessuti?
“Trasferire un quadro su tessuto non è difficile anche perché Thecolorsoup è sempre disponibile per qualsiasi dubbio o difficoltà sia via email che per telefono. Basta caricare la propria grafica, (io utilizzo file con le foto dei miei quadri con risoluzione medio alta), scegliere il tipo di tessuto e la metratura a seconda del prodotto che si vuole realizzare ed il gioco è fatto. Consiglio l’acquisto del “Campione tessuti” in modo da verificare con le proprie mani la consistenza. Ho provato il twill di cotone, popeline di cotone e come ultimo il voile di seta e la riuscita è stata molto positiva. Grazie all’ottimo riscontro sicuramente ne proverò di nuovi anche perché non posso fare a meno dell’emozione che ogni volta mi provoca il ricevere la confezione dei vostri prodotti.”
I progetti per il futuro con i tuoi quadri e il tessuto quali saranno?
“Nei miei progetti futuri ci sono sicuramente collaborazioni con altri brand ed altre creative, tra cuiMadebyeleonora che già realizza con me gli orecchini coordinati con le pochette. La creazione di altre linee di accessori tra cui borse, pochette, foulard, orecchini, bracciali ed ancora complementi tessili come cuscini, runner per la tavola, teli da cucina ed altre mille idee che mi frullano sempre nella testa!”
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *