Che cosa Rappresenta Rosa e Turchese per me
23 settembre 2015
“Believe in yourself” e “Be You”
29 settembre 2015

Premetto che a me i pangoccioli neanche piacciono, che sto passando un periodo in cui non mangio dolci, figuriamoci le merendine. Sembro salutista, in realtà negli ultimi mesi ho sviluppato una allergia alimentare, non ho ancora capito a che cosa, che mi da vari scompensi. Così togli questo e togli quello, non mangio alimenti raffinati, carboidrati, affettati, poca carne…

Ma piacciono tanto ai miei figli che come tutti i bambini, adorano merendine e biscotti al cioccolato.

Fino ad ora non mi ero arrischiata ad accendere il forno, ma in questi giorni la temperatura è calata parecchio, i miei bimbi me lo chiedevano da tempo e allora via, abbiamo fatto i pangoccioli!

Dopo qualche prova non andata proprio benissimo, ho scelto tra tante questa ricetta di ricette-bimby.net, e il primo impasto, almeno il primo, l’ho fatto fare al mio compagno di avventure Bimby TM21, regalo prezioso di matrimonio di mia cugina e dei suoi genitori che ancora dopo tanti anni riesce a soddisfare tutte le nostre aspettative culinarie.
Ma nulla vieta di adattarla a al proprio robot da cucina o alle dolci manine dei vostri bimbi.
Ecco la ricetta:

INGREDENTI

  • 250 gr latte
  • 500 gr arina (250 gr di 00 e 250 gr di manitoba)
  • 60 gr zucchero 
  • 1 cubetto di lievito di birra (oppure una bustina di lievito granulare)
  • 25 gr di burro
  • 1 pizzico di sale
  • 1 uovo
  • 150 gr di gocce di cioccolato (io ne ho messo 100 e vi assicuro che sono più che sufficienti). 
Preparazione:
Sciogliere il lievito di birra nel latte tiepido, non troppo caldo, mi raccomando. Mettere la farina, lo zucchero, l’uovo e il sale, amalgamare: 1 min. vel.4. Unire il latte al composto: 30 sec. vel.4, aggiungere il burro, impastare: 3 min. vel Spiga. A questo punto il composto risulterà elastico, mettere in una terrina e lasciar lievitare per un ora coperta da un canovaccio. Dopo la lievitazione mettere le gocce di cioccolato e impastare bene con le mani. Formare delle piccole palline (non troppo grandi perchè lievitano tanto) e metterle su una teglia con carta da forno, coprirle e farle lievitare per un’altra ora (io questo passaggio l’ho saltato, ho fatto una sola lievitazione e sono venuti morbidi lo stesso). Prima di infornare spennellare la superficie di ogni pagnottina con acqua e latte, cuocere in forno preriscaldato a 170° per 10 minuti circa.

In realtà la mia belvetta più grande era con la nonna, li ho preparati con la piccola che sta passando un momento delicato di passaggio e ambientazione alla scuola materna. Ne è felicissima, va e torna col pulmino, ha delle maestre a cui è tanto affezionata, amichette del cuore ma torna a casa stanchissima, fa dei capricci inspiegabili e l’unico modo per tranquillizzarla è dedicarmi a lei completamente, coccolarla e fare cose “da femmine” tipo impastare e cucinare.
Eccola qui, guardate come si è divertita!

Non ho fotografato che quando l’impasto era pronto e quindi il divertimento finito, le ho dato un pò di pasta per giocare, mattarellare e affettare. Adora manipolare e impastare, mescolare e pure lavare i piatti, cosa potrei desiderare di più?

Pare che siano venuti buonissimi, ne hanno mangiato 1 o 2 dopo cena e pure a colazione, hanno avuto un successone!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *