Regali handmade per le maestre
16 giugno 2015
Nuove pochette su richiesta
22 giugno 2015

E così l’anno scolastico delle mie belvette si è concluso con le recite e le feste delle scuole!

Alla scuola elementare del mio bimbo grande non organizzano grandi feste ma la recita di fine anno, se pur semplice, è sempre una fonte di emozioni e lacrime!
Si è trattato dell’esposizione di lavori sulle emozioni  realizzati durante l’anno e di una serie di pensieri scritti dai bambini ad essi relativi. Oltre alle “classiche” poesie che mi commuovono sempre…
Mio figlio, ovviamente (tale madre, tale figlio), aveva dimenticato il suo pensierino a casa, per fortuna la maestre ne aveva una copia così anche lui ha potuto leggerlo…col foglio ben davanti al viso così nelle foto si vede soprattutto un gran foglio bianco…Ma non importa, lui, come tutti gli altri bimbi, è stato dolcissimo e ci ha resi orgogliosi.

Finalmente la scuola e tutti gli impegni più gravosi sono terminati, è stato un anno di grandi cambiamenti per lui, ha cominciato ad essere più autonomo nei compiti e soprattutto a non avere sempre bisogno di un Cerbero che gli imponesse di fare le cose.
Ho cominciato a non stare più seduta con lui e a correggere ogni lettera o numero ma con la scusa dei piatti da lavare o qualcosa da affettare o cucinare, mi sono pian piano staccata. E ci siamo resi conto entrambi che è in grado di far da solo, con sua grande soddisfazione. E che la mamma è lì vicino pronta a correggere o a dare spiegazioni ma non più seduta tipo avvoltoio.
Ecco questa è stata la conquista più grande di quest’anno, la sua vivacità ed energia lo portano ad essere sempre in movimento, quindi star seduto a fare i compiti è un pò una tortura. Rendersi conto che riesce a farli da solo però lo fa sveltire ed è uno stimolo a fare sempre meglio.
Ora però ha bisogno di riposare, di giocare senza orari, di esplorare, di andare al mare, farà due settimane di centri estivi, (esperienza decisamente formativa) e poi…Libertà!!!

La recita della mia bimba invece è stata inserita in una giornata di festeggiamenti iniziata alle 9 del mattino con la messa, proseguita con la processione e lancio di petali dei fiori da parte dei bimbi e poi il pranzo con tutti i genitori e parenti nel giardino della scuola con tanto di gonfiabili…

Il gran caldo non ci ha aiutato, già alle 10.30 c’erano 32 gradi ed è stato un pò faticoso ma molto, molto emozionante, sono riuscita a piangere anche là!
Per l’occasione, una mattina della settimana precedente avevamo decorato, sotto indicazione delle maestre, una maglia con degli stencil e colori per la stoffa, così i bimbi erano suddivisi a seconda del simbolo corrispondente alla stagione di cui avrebbero recitato a gruppi una poesia.

Non ho belle foto della mia bimba da sola durante la recita, ma vi assicuro che vederla recitare poesie, cantare e ballare mi ha riempito il cuore di gioia. Le maestre hanno fatto veramente un lavoro strepitoso e sono sicura che sono state soddisfatte dell’esibizione di tutti i bimbi.
C’è stata anche la recita dei genitori e per loro rispetto non metterò nessuna foto, in ogni caso ci hanno fatto divertire moltissimo!
Io ho pianto, e pianto, e pianto…vicino a me c’era la mamma di una compagnetta di Stella, pure in cinta, che non ha versato una lacrima, e io invece…! Mi sono commossa per la mia bimba e anche per gli altri bimbi e non è stato il caldo a farmi disfare il trucco!
Il resto della giornata è proseguito tra cibo e giochi, bimbi urlanti e felici.

C’è ancora poco più di una settimana di scuola e poi…Libertà!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *