Attività artistica e Instagram
11 febbraio 2020
Cromosofia – breve recensione – parte 1
19 febbraio 2020

Ciao, sono Valeria e dipingo emozioni.

Nella pagina “About” del mio nuovo sito ci sarà questo incipit.

Credo fermamente che un’opera d’arte debba emozionare, debba arrivare dritta al cuore e far provare delle sensazioni intense e uniche.

E credo che siano sensazioni soggettive, ognuno di noi è sensibile a modo suo.
In questo discorso i colori hanno una parte importantissima. Più sono brillanti più ci daranno gioia e allo stesso tempo tinte più scure possono trasmetterci qualcosa di negativo ma affascinante.
Le combinazioni sono infinite e io amo coglierle.
Ve ne parlo anche qui, in un recente post

Amo sperimentare, fare prove colore, mescolare le tinte per ottenere innumerevoli sfumature e di recente mi sono resa conto che amo farlo anche per altre persone.

Mi è capitato che una committente desiderasse un quadro con dei colori precisi che le ricordassero una persona cara che non c’è più. Mi ha spiegato le motivazioni e mi ha colpito così tanto che avesse affidato a me la sua storia che ho capito una cosa importante: Amo dipingere perché mi fa star bene ma posso far stare bene anche chi mi sceglie per trasferire su tela i suoi sentimenti.

Quando dipingo per voi cerco di interpretare le vostre emozioni e sensazioni, cerco di capire quanto una sfumatura sia importante per voi rispetto ad un’altra.

Il quadro viene “costruito”, dipinto, seguendo le vostre indicazioni e i vostri desideri.

Ho creato un breve questionario che rappresenta il primo step per la realizzazione del vostro quadro.
Mi metto in ascolto, vi lascio raccontare cosa vorreste provare osservando il quadro appeso nella vostra casa.
Dal momento in cui compilate il questionario e decidete di lavorare con me vi tengo al corrente dei vari work in progress tramite immagine dell’avanzamento lavori”, se così si può dire. Poi si susseguono mail messaggi e pure telefonate perché amo sentire dalla vostra voce come vi immaginate il vostro dipinto mentre vi emozionate nel raccontarlo.

E’ il mio modo di entrare in connessione con voi, con le vostre sensazioni più profonde.

E vi lascio raccontare.

Nella mia pittura lo sfondo di un quadro è la componente fondamentale, è la prima cosa che deve colpire e catturare. Deve far entrare chi osserva in un mare di sensazioni profonde ed emozionare.
I fiori certo, colpiscono immediatamente e “arrivano” prima però nascono grazie allo sfondo che rappresenta la base di tutto. E così nascono espressioni come “esplosione di fiori”, “mare di fiori”…

Vado dritta alle sensazioni che vi danno certe tonalità e sfumature e a ciò che desiderate provare osservando il quadro che dipingerò per voi e cerco di interpretarle a modo mio.

In un anno e mezzo in cui mi sono dedicata esclusivamente alla pittura, ho potuto appurare quanto il colore sia importante nelle nostre vite e quanto sia indispensabile per farci stare bene.
Ve ne parlo anche qui, in un recente post.

Ho potuto appurare dai vostri commenti il bisogno di colore, di serenità che passa attraverso la visione di immagini colorate in questo caso dipinte da me. E aggiungerei mai a caso.

Certo, ci sono anche i “fai tu” che mi riempiono di gratitudine e di orgoglio, mi fanno capire che sto lavorando bene.

Ma quando si va più nel profondo, quando mi fate sentire il vostro entusiasmo, ecco, credo che lì sia proprio racchiuso il senso di tutto il mio lavoro.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *