Premio Liebster Award
19 maggio 2015
Come far mangiare le verdure ai bambini, le polpette di Rosa e Turchese
28 maggio 2015

Questo non vuole essere un post autocelebrativo ma cade a pennello proprio nel giorno del mio compleanno!

Ho sempre amato il mese di maggio, i primi caldi, il primo mare, il preludio della mia stagione preferita e aspettavo il giorno del mio compleanno come lo aspettano i bambini per avere la loro festa…
Quest’anno invece, tutto il lavoro del periodo scorso che non sono riuscita a rielaborare e mostrarvi qui sul blog, mi ha come svuotata.
Mi sento priva di energie, confusa, ho tanti dubbi e incertezze.

In più tutte le feste di fine anno da organizzare, saggio di danza, festa del basket, delle elementari, della scuola materna, il compleanno della mia bimba a giugno…anche il fatidico 26 maggio è arrivato come un soffio e mi ha preso come una morsa al cuore, non vi so spiegare.
Come se aspettassi questa data per mostrare chissà quale novità o traguardo che non è stato raggiunto, una sorta di disillusione.

Ieri dopo esser andata a prendere la mia bimba che arrivava da una gita con la scuola materna  ero così emozionata dal vederla lì con i suoi compagnetti in fila, tutta sudata ma felice che sono scoppiata a piangere, tanto che altre mamme mi dicevano “ma dai, cosa piangi? è il secondo!” Ma perchè, per il secondo ci si emoziona di meno? I miei bimbi stanno crescendo così in fretta, questo è stato un anno e un inverno complicato, molto intenso e ora mi sento esausta.
Forse il mio è stato un pianto liberatorio allora? Mentre scrivo mi rendo conto che certi traguardi sono stati raggiunti, che il mio dedicarmi completamente ai miei figli sta avendo buoni frutti.
Ma sono io ad essermi persa un pò per strada, ho fatto veramente tante cose, ho tante idee che non ho messo su carta ma ho intenzione di tornare, e alla grande!

Intanto vi lascio la foto della mia scrivania, ripulita e ordinata. Nella mia craft room regnava il caos (che ho fotografato e di cui vi parlerò a breve), ma ieri ho sentito la necessità di vederci chiaro, di vedere tutte, quasi tutte, le mie bamboline esposte, vicine, mi danno coraggio, sapete?
Stanno lì e sembrano dirmi, “mamma, guarda che belle che siamo?” Io le adoro ed è stato difficile separarmi da due di loro.
Vederle così, tutte insieme, mi ha fatto capire che è vero, sono una sognatrice, il mio mondo pieno di colore però può dare gioia anche ad altre persone, può rallegrare, strappare sorrisi, far sospirare, ed è stato uno scossone.

Uno scossone che mi porta a ringraziarvi per esserci sempre, nonostante la mia latitanza.

E che mi porta a proseguire su questa strada nonostante i momenti di difficoltà

E che mi porterà a godermi questa giornata, pomeriggio dai, di coccole da parte di mio marito e dei miei bimbi.

Buon Compleanno…a me!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *