Insalata di cereali e verdure come alternativa alla classica insalata di riso
20 luglio 2015
E finalmente è arrivato anche il papà!
7 agosto 2015
Ho ricondiviso questo post di un anno fa circa perché attualissimo è scritto con il cuore:
Eccoci qua, siamo arrivati a Costa Rei da qualche giorno e ci siamo subito ambientati!

I bambini sono molto felici di stare con i nonni, zii e cuginetti, e pure io! Peccato solo per una piccola influenzina che mi sta buttando giù, tanto mal di gola…forse un colpo d’aria, uff!
Comunque solo essere qui è impagabile, in questa casa da cui si vede il mare, l’alba… Amo svegliarmi presto e godermi il silenzio, il canto degli uccellini… 

Qui a Costa Rei vive e lavora per 6 mesi l’anno la mia famiglia. Mia sorella gestisce insieme ai nostri genitori un’agenzia di affitti di ville e appartamenti per le vacanze dove ho lavorato anch’io fino a circa 12 anni da, quando mi sono trasferita a Treviso. Si chiama Nuova Valmar (Valeria e Marta, il nome mio e di mia sorella, trovata geniale di mia mamma).



Ricordo che sin da quando ero al Liceo, da maggio, mio padre mi veniva a prendere a scuola e andavo con lui in ufficio e così per tutta l’estate. Mia mamma aveva mia sorella piccola e poteva seguire il lavoro solo a scuola finita.
Non vi nascondo che invidiavo un pò quelle persone che venivano da noi in vacanza e potevano godersi il mare senza guardare l’orologio come dovevo fare io. Sarà per questo motivo che quando posso sto per ore sotto il sole e non andrei mai via dalla spiaggia.
Costa Rei è la meta ideale per una vacanza coi bambini, 10 Km di spiaggia bianca pulitissima, mare limpido dai mille colori. Il paese è prettamente turistico e dotato di tutti i servizi, supermercati, farmacia, negozi, bar e ristoranti. Non ci sono grandi attrazioni per bambini e adulti, fatta eccezione ovviamente per il mare e per due parchi giochi ma vi assicuro che dopo una giornata di mare sono (siamo ) cotti e stracotti e si va a letto abbastanza presto. Se poi si ha voglia (e bimbi più grandi dei miei) si possono visitare spiagge e calette vicine, magari affittando una barca e visitare l’hinterland e i paesi limitrofi come Muravera e Villasimius.


Per non parlare poi della mia città del cuore, Cagliari! Meriterebbe una e più visite, durante il giorno ma soprattutto la notte. Ho vissuto e frequentato l’università in questa città, la amo profondamente, non dorme mai, ci sono millemila cose da fare, concerti, teatri, spettacoli, cultura e divertimento a go go. Sento e vedo ancora molti amici e cugini che ho “lasciato” e quando torno in Sardegna cerco sempre di fare una “girata” a Cagliari, a farmi coccolare e a bearmi della sua bellezza. Non riesco mai a restare quanto vorrei, è un pò complicato con i bambini. Quanto mi manca quella apertura che al nord non c’è purtroppo!


In ogni caso la vita coi bambini è completamente cambiata, si fanno altre cose, si hanno altre priorità, i loro bisogni vengono prima di tutto. E in realtà sono cambiata anch’io, con tutto il sonno che ho perso in questi sei anni, non riuscirei a reggere le maratone di un tempo, ora, a fine giornata, non vedo l’ora di andare a letto!
Tornando a Costa Rei, è qui che ho passato parte della mia infanzia, quando ancora i miei genitori non avevano iniziato l’attività e si veniva a passare i sabati e le domeniche con amici e amiche e oltre ad andare al mare noi bambini andavamo ad esplorare le colline limitrofe, ho dei ricordi incredibili di queste “fughe”.

E’ qui a Costa Rei che ho passato la mia adolescenza, sono stata spensierata, sono diventata “amica” di mia sorella, ho preparato la mia tesi di laurea, ma soprattutto ho imparato un lavoro! Devo tanto ai miei genitori per avermi insegnato che onestà, impegno e sacrificio ripagano sempre. Arrivata a Treviso ho fatto tutt’altro ma ciò che ho imparato mi ha aiutato a rapportarmi con le persone e a rimettermi in gioco continuamente.
Amo l’aria di vacanza e la “leggerezza” che respiravo anche quando lavoravo qui; il poter andare in ufficio in infradito e vestitini leggeri era impagabile, come anche poter fare un tuffo in pausa pranzo o a fine giornata per rinfrescarsi. Vivere e lavorare in città d’estate è “leggermente” diverso…

Amo tornare qui ogni anno e rincontrare amici o vecchi clienti, casa nostra è sempre aperta, si aggiungono posti a tavola continuamente, tenendo conto che tra adulti e bambini di norma a pranzo e cena siamo in 9/10…

Amo Costa Rei anche per un altro fondamentale motivo: qui ho conosciuto e sposato mio marito (era venuto qui in vacanza e da allora, quasi 20 anni fa, non ci siamo più lasciati)!
Ed è qui a Costa Rei che porto i miei bambini il più possibile tutte le estati, sin da quando erano neonati, discutendo con mia mamma perchè li tengo troppo in spiaggia…



Secondo voi si divertono?



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *