Painting, sewing and creative life

Painting, sewing and creative life

Painting, sewing and creative life.

Painting, sewing and creative life

Painting, sewing and creative life

Painting, sewing and creative life.

Painting, sewing and creative life

Read more

Painting, sewing and creative life

Painting, sewing and creative life.

Painting, sewing and creative life.

Read more

Painting, sewing and creative life

Painting, sewing and creative life

Read more

Painting, sewing and creative life

Painting, sewing and creative life

Read more

Rosa e Turchese si rifà il look

6 Comments
Rosa e Turchese at work1

Buongiorno a tutti!

Con grande emozione annuncio questo passaggio di piattaforma, da blogger sono passata a wordpress professional e ho acquistato l’hosting.

Rosa e Turchese si sta rifacendo il look, sarà presto online a questo indirizzo http://www.rosaeturchese.com/ con una struttura tutta nuova e con tante novità.

Certo non sto realizzando tutto da sola, sono supportata e sopportata da Michaela Amikyvolmente che ha tanta, ma tanta pazienza, soprattutto in questo periodo che sono lenta come una tartaruga.

Vi informerò quando sarà attivo, intanto vi auguro Buona Estate!!!

Categories: My life

Amiche di Pancia, ritrovarsi a Jesolo tutti gli anni!!!

No Comments
Jesolo sky
Quanto sono importanti le “amiche di pancia” quando si è incinta del primo figlio e si ha bisogno di condividere ogni sensazione, ogni paura o gioia? E quando si è incinta del secondo loro sono sempre lì, a sostenerti, a farti sentire bellissima anche se sei una balena, perché col secondo figlio si è decisamente più ampie e poi quando arriva, ha la stessa età dei loro e ti sono vicine ancora di più.
Ecco, questa è una magia e una grande, grandissima fortuna che mi è capitata ormai 9 anni fa e che ogni anno che passa è sempre più importante!!!

Sei donne, sei mamme che si ritrovano tutte le estati qui a Jesolo e che continuano a condividere gioie e dolori dell’essere mamme, che vedono i loro bimbi giocare, bisticciare, ridere ma soprattutto crescere insieme…

Amiche di pancia

Ognuna di noi ne ha due per un totale di 7 femmine e 3 maschi splendidi con tutta la loro vitalità ed energia.

Ne sono arrivate altre, altre amiche, ci sono nuove amicizie anche tra i bimbi, ma quello che abbiamo condiviso è stato unico e raro, un grande dono e non ce lo toglierà nessuno!

La spiaggia di Jesolo è ben attrezzata, siamo tranquille, abbiamo tutti i servizi per noi e per i bambini. In ogni caso ci organizziamo con grandi borse frigo piene di generi di confortodi tutti i tipi, i nostri bimbi mangiano in continuazione.

Quante pappe, pranzi, cambi di pannolino qui in spiaggia? So che molte di voi stanno storcendo il naso ma i nostri bambini stanno crescendo sani e liberi, la spiaggia è il loro regno.

E quanti avanti e indietro coi passeggini nella passerella, e ninne nanne e: “dagli uno sguardo tu che non riesco a far dormire l’altra…” Quanti bagni, tuffi, salvagenti, cambi costume, body, cappellini, ora canotte e bikini. Quanti trattori e scavatori giocattolo, minipony, bambolotti e ora basta una palla, una paletta e un mazzo di carte.
 Quest’anno io starò poco e ho saltato tutti i weekend di maggio e giugno ma ciò che sto vivendo in questi giorni è veramente molto intenso. Loro sono il mio punto di riferimento.
IMG_9030

DSC_0592

Buona estate a tutti!!!

Categories: My life

Tags:

Welcome July

No Comments
Tracolla Rosa e Turchese

Welcome July!!!

Accolgo questo nuovo mese mostrandovi anche sul blog la nuova nata a casa Rosa e Turchese, la nuova borsa a tracolla!!!

Realizzata con uno degli ultimi e splendidi tessuti stampati da The ColorSoup da uno dei miei quadri, cotone 290 grammi.
blogger-image--1586423652

Resistente ma morbido al tatto, quasi vellutato, lo adoro!

Ve ne avevo già parlato sui social  delle mie borse a tracolla con il retro in ecopelle, anche delle maxi pochette, ma qui sul blog non ancora.

blogger-image--1526776036
blogger-image--1982606514blogger-image--1547603299

blogger-image--938229181

Le trovo stupende! Utili e pratiche. La fantasia “fiorosa” che mi ha accompagnato per tutto l’inverno ora è più che mai azzeccata, non trovate?

Il blog va in vacanza per un pochino ma sarò ogni tanto presente sui social.
Vi auguro di passare un’estate strepitosa e coloratissima,

 

Categories: Sewing

Tags:

Laboratorio d’arte e pittura con i bambini, le “Ninfee” di Monet

No Comments
NinfeeMonet

Ieri si è conclusa la mia bellissima esperienza con il laboratorio di pittura per bambini presso il Sogno Numero2, l’associazione di promozione sociale per famiglie e Fattoria Musicale che frequento con la mia famiglia ormai da 3 anni. Una delle socie fondatrici è la mia amica Eleonora (Madebyeleonora) con cui collaboro, tra le altre cose, nella realizzazione di orecchini e accessori con i miei tessuti. Con grande trasporto mi ha coinvolto in questa fantastica avventura: un laboratorio di pittura con i bambini del centro estivo sulle famosissime “Ninfee” di Monet. 

Locandina laboratorio

Per quanto amassi da sempre questo artista non ricordavo la sua storia e documentandomi per preparare il laboratorio mi sono tanto appassionata. Ho acquistato due libri per bambini con delle immagini stupende e li ho letti ai miei figli per vedere le loro reazioni. Come dico sempre sono loro ad ispirarmi ogni giorno ed è grazie a loro che ho capito che raccontare come dipingevano gli impressionisti e perché sono stati degli innovatori nella storia avrebbe appassionato anche i piccoli frequentatori del centro estivo.
E così è stato! Ho preparato per loro una piccola dispensa che hanno potuto portare a casa dove racconto a grandi linee cosa è l’Impressionismo e chi era Claude Monet:

“L’IMPRESSIONISMO E LE NINFEE DI MONET
L’impressionismo è un movimento pittorico nato in Francia intorno al 1860.
L’interesse principale degli artisti impressionisti è lo studio dei COLORI e della LUCE, che cambiano continuamente a seconda dell’ora del giorno, della stagione e del punto di vista.
Per questo motivo i quadri devono essere dipinti con una tecnica veloce, a piccole pennellate di colore che se osservate da una certa distanza, possono dare impressioni ed emozioni differenti.
Lo steso paesaggio ad esempio, se dipinto da più persone può dare emozioni diverse e il risultato non sarà mai lo stesso.
Gli impressionisti, armati di cavalletto e pennelli, amavano dipingere all’aria aperta, osservando i paesaggi nelle loro diverse sfumature del colore, della luce, dei movimenti e degli spazi.
Amante dei paesaggi e della pittura all’aria aperta era proprio Claude Monet, il pittore di cui andremo a riprodurre e analizzare una delle opere sulle famosissime Ninfee.
 
Questo dipinto è realizzato con la tecnica della pittura ad olio su tela e fa parte di una lunga serie di versioni che hanno per soggetto appunto le sue amatissime ninfee. Questi bellissimo fiori galleggianti si trovavano in un laghetto attraversato da un ponte che l’artista stesso aveva fatto realizzare per poterle sempre ammirare.
 
Water-Lilies-and-Japanese-Bridge-1897-1899-Monet
 
 Monet non faceva quasi mai i disegni preparatori, partiva da un pennello inzuppato nel colore e in questo modo davvero riusciva a esprimere “impressioni”, cioè il sentimento che i soggetti facevano nascere dentro di lui: il caldo del sole, il suono delle onde del mare, il soffio del vento. Guy de Maupassant disse: “Una volta Monet prese tra le mani un temporale che batteva sul mare e lo gettò sulla tela: e quella che aveva così dipinto era proprio pioggia”.
Monet era affascinato dall’acqua. Dal gioco di colori e luci che i fiori assieme al cielo creavano sulla superficie. Diceva: “Le ninfee sono un’estensione della mia vita. Senza l’acqua non possono vivere così come me senza l’arte”.
Si ispirava a quelle presenti nello stagno del suo curatissimo giardino, scegliendo delle intonazioni ben precise per ogni quadro: alcune sono chiarissime e basate su rosa o azzurri pallidi, altre sono più cupe, intense, dipinte con le tonalità più profonde dei verdi e dei blu. La sua capacità di rappresentare l’acqua e suoi riflessi che cambiano con il trascorrere della giornata è frutto delle innumerevoli riproduzioni di ambienti marini che ha eseguito fin da giovanissimo, avendo vissuto quasi sempre vicino al mare, sua fonte di ispirazione.

Il laboratorio si è svolto in due giornate. Sempre aiutata dai preziosi educatori del centro, durante la prima i bambini hanno realizzato dei grandi pannelli di carta utilizzando 3 tecniche molto divertenti, spugnature, timbrature con il pluriball e pittura classica con pennello.
Qualcuno all’inizio storceva un pò il naso perchè spesso la pittura classica nelle scuole può essere un pò noiosa e ripetitiva ma vi assicuro che quando ho messo a loro disposizione questi piccoli foglietti di plastica con le palline (pluriball) e colori senza obbligo di accostamenti precisi, hanno liberato tutta la fantasia possibile interpretando liberamente questo dipinto straordinario. Hanno saputo miscelare i colori nel modo corretto, sovrapponendoli o lasciandoli puri e l’effetto è stato stupefacente. 
 
Libro su Monet
Preparativi Laboratorio
Spunti dal libro
Pluriball3
Prparativi colori
Misceliamo i colori
 
Mani che pitturano
Colore
Pitturiamo2
Pitturiamo
Effetti con spugnature
Ninfee
 
Tranne qualcuno che mi ha seguito con trasporto, la parte degli origami con i tovaglioli con cui abbiamo realizzato le ninfee è stata leggermente più noiosa. Durante il secondo giorno sono state incollate ai pannelli, dipinte e assemblate con le foglie ritagliate e dipinte a mano.
origami
 
Ninfee realizzate con origami
Ninfee
Foglie di
Incolliamo foglie e fiori
 
Durante questa seconda giornata ho riproposto le stesse tecniche per far realizzare loro un piccolo dipinto da portare a casa. E anche lì hanno saputo stupirmi ed emozionarmi, Quasi tutti ne hanno realizzato più di uno, in modo molto libero e liberatorio, chi usando le piccole pennellate tipiche dell’Impressionismo, chi le spugnature, chi ancora il pluriball o il pennello. 
 
Mi sono dimenticata di dirvi che ovviamente c’erano anche i miei bambini, assidui frequentatori del centro estivo. Il più grande all’inizio non era molto contento, la mia presenza ovunque comincia a disturbarlo un pochino ahimè! Ho cercato di trattarlo come gli altri che essendo più di 30, esigevano tutti un pò di attenzione.
La piccola invece è stata molto contenta e collaborativa, orgogliosa di avermi là.
 
Incolliamo foglie e fiori
Incolliamo le ninfee
Incolliamo le ninfee
Libera interpretazione
Libera interpreazione
Non ho le foto di tutti gli 8 pannelli che hanno realizzato ma li fotograferò sicuramente prima della festa che verrà organizzata per la fine dell’estate, faranno parte della coloratissima scenografia.
 
Ringrazio tutti i bambini per essersi impegnati e per aver seguito le loro sensazioni e la loro fantasia e ringrazio tutto lo staff del Sogno Numero2, ci vediamo a fine estate!!!
 
Buona giornata colorata,
 
Valeria
 
 

Categories: Pittura

Tags:

Mini Terrazzo a casa Rosa e Turchese

No Comments
Mini terrazzo Rosa e Turchese

Oggi vi mostro il mio Mini Terrazzo, minuscolo ma accogliente!

Mini terrazzo
Ispirata dalla mia rivista del cuore Casa Facile, e dalle foto strepitose su Pinterest, da terrazzino anonimo dove tenere lo stendino e altre “carabattole”, è stato trasformato in un piccolo sfogo all’aperto!
Viviamo in un appartamento e non abbiamo giardino, per scelta.
Scelta fatta ormai più di 15 anni fa e ora siamo cambiati, oh se siamo cambiati!
Prima di avere i bambini io e mio marito lavoravamo entrambi e con la mia allergia al polline e alle graminacee chi avrebbe curato il giardino?Abbiamo optato per un appartamento in una zona tranquilla, a 10 minuti dal centro storico di Treviso, dove tutto è a portata di mano, l’edicola, il fruttivendolo, le scuole e il parco giochi.
Quando acquistammo l’appartamento in realtà non non avevamo pensato a quanto sarebbe stato importante avere un un giardino tutto nostro.E nessuno di noi due avrebbe mai immaginato che io avrei mai desiderato un giardino, anche piccolo, con qualche fiore da curare…non l’ho mai fatto, le piante che mi sono state regalate negli anni mi sono sempre morte e ho vietato a mio marito di regalarmi fiori, proprio lui che è sempre stato romantico!E ora, beh, non riesco a stare senza fiori… ho passato l’inverno a dipingerli, a fotografarli e con i primi sprazzi di primavera ad acquistarne qualcuno e a gioire quando me li regalavano.Che cambiamento, sono stupefatta anch’io ma mi sento molto “fiorosa”, lo esprimo completamente nei miei quadri e nelle stoffe che decido di stampare e non intendo più rinunciarci.

Abbiamo un piccolo terrazzo, proprio un mini terrazzo, dove in genere si stende la biancheria, si mettono fuori le scarpe, cose così. All’inizio della primavera però mi è venuta voglia di trasformarlo, di renderlo vivibile anche se minuscolo, di curarlo e farmi coccolare da lui. Beh sono molto soddisfatta del risultato.

Si, lo so, è veramente minuscolo, ma prendere un caffè o leggere una rivista sul mio tavolino e sedie di Maison du Monde mi rende immensamente felice!

 

Lavanda a casa Rosa e Turchese

 

Casa Facile e Rosa e Turchese
I vasi scelti con cura, le vaschette coordinate, tutto aiuta a godere del verde e delle belle serate!

Penso che basti poco veramente, un piccolo fiore, un pò di sole, un posto comodo dove sedersi e la giornata assume tutto un altro significato.

Mini terrazzo Rosa e Turchese
Mini terrazzo Rosa e Turchese
Per non parlare dei bambini! Adorano fare merenda all’aperto o sedersi a leggere, a giocare a carte, vederli felici è una gioia grande anche per me.
Fiori nel mini terrazzoz

E mio marito che mi ha preso un pò in giro ma non ostacolato intendiamoci, ora è contento anche lui di avere un terrazzo, mini certo, ma vivibile!

Buona giornata colorata,

Valeria

Categories: Home Decor My life

The ColorSoup intervista Rosa e Turchese

No Comments
blogger-image--1586423652

E’ passato un pò di tempo ma non ho smesso di gongolare per la bellissima intervista che The ColorSoup mi ha fatto di recente e che è stata pubblicata proprio nel giorno del mio compleanno.
Qui tutta la versione integrale, Rosa e Turchese si racconta:

Valeria è la nostra ospite di oggi nel nostro salotto virtuale, il suo brand Rosa e Turchese. Nostra cliente affezionata stampa i suoi quadri sui nostri tessuti e li trasforma in accessori e complementi d’arredo casa. Come avrete capito dal nome del marchio handmade italiano dietro c’è una bella storia piena di colore, per prendetevi 10 minuti e leggetevi l’intervista di oggi 🙂

Valeria Piludu



Ciao Valeria, raccontaci un pò di cose di te…
“Con una laurea nel cassetto e dopo molti anni di lavoro nella comunicazione e nel turismo, circa nove anni fa con la nascita del mio primo figlio, ho riscoperto la mia creatività. Ho iniziato a sperimentare varie tecniche pittoriche, avvicinandomi poi al mondo dei tessuti e del cucito creativo; da alcuni anni ho avviato un’attività e grazie a Thecolorsoup, ho unito queste mie passioni ed ho creato una mia linea di accessori personalizzati ed unici.”

carta
Quando e come è nata l’idea di creare il tuo brand “Rosa e Turchese”?
“L’idea di Rosa e Turchese è nata 3 anni fa quando decisi di aprire il mio blog. Il brand che ho scelto non è per niente casuale, dato che il “Rosa” richiama il mio animo bambino, stupito e sempre pronto a mettersi in gioco, mentre “Turchese” evoca in me il ricordo del mare della Sardegna che porto sempre nel cuore. “Rosa e Turchese” sono anche i miei due bambini che mi ispirano ogni giorno e che assecondano con la loro energia e positività la mia voglia di creare; la filosofia del mio brand è quella di indossare l’arte, di portarla sempre con sé grazie ad accessori unici realizzati con amore e passione, nati dal desiderio di trasformare la pittura in un oggetto da indossare tutti i giorni o da adattare al proprio arredamento di casa: da qui, l’idea – pazza forse ma certamente particolare – di ricreare la magia di un quadro in una pochette, in una borsa o in un paio di 
orecchini.”

blogger-image--1526776036



L’amore che hai per la pittura è trasmesso nei tuoi quadri, ora sei diventata anche sarta provi le stesse emozioni quando cuci? Dove hai imparato e da quando tempo cuci?
“La pittura per me è creatività allo stato puro: miscelare i colori, trovare tonalità sempre nuove, modificare un quadro in corso d’opera. Spesso parto con un’idea e finisco per realizzare qualcosa di diverso, assecondando l’estro del momento o il colore che in un attimo mi ispira; per me pittura e cucito non sono espressioni diverse del mio animo ma il naturale connubio delle mie emozioni. Ho imparato a cucire grazie ad una cara amica che mi ha insegnato i primi rudimenti; e poi, da sola e con costante impegno, ho migliorato la mia tecnica grazie a tanti tutorial su internet e se mi passi l’ironia, dopo molti aghi rotti e tante prove nella mia piccola craft room!”
Immagino tu ci abbia conosciuto attraverso la Colibrì Academy, ci racconti come ti hanno aiutato nel tuo business?
“Sì, ho conosciuto la Vostra realtà proprio grazie a Colibrì Academy che con i suoi corsi ed i costanti consigli mi ha aiutato a trasformare una passione in una attività.
Colibrì Academy infatti tiene corsi di primo e secondo livello di personal branding, branding avanzato, marketing e commercializzazione del proprio handmande online e nei negozi.”
 
 
 
Spiega alle nostre amiche come trasferisci i tuoi quadri sul nostro tessuto, hai dei consigli da dar loro, ormai sei una nostra cliente affezionata…Pensi di provare nuovi tessuti?
“Trasferire un quadro su tessuto non è difficile anche perché Thecolorsoup è sempre disponibile per qualsiasi dubbio o difficoltà sia via email che per telefono. Basta caricare la propria grafica, (io utilizzo file con le foto dei miei quadri con risoluzione medio alta), scegliere il tipo di tessuto e la metratura a seconda del prodotto che si vuole realizzare ed il gioco è fatto. Consiglio l’acquisto del “Campione tessuti” in modo da verificare con le proprie mani la consistenza. Ho provato il twill di cotone, popeline di cotone e come ultimo il voile di seta e la riuscita è stata molto positiva. Grazie all’ottimo riscontro sicuramente ne proverò di nuovi anche perché non posso fare a meno dell’emozione che ogni volta mi provoca il ricevere la confezione dei vostri prodotti.”
I progetti per il futuro con i tuoi quadri e il tessuto quali saranno?
“Nei miei progetti futuri ci sono sicuramente collaborazioni con altri brand ed altre creative, tra cuiMadebyeleonora che già realizza con me gli orecchini coordinati con le pochette. La creazione di altre linee di accessori tra cui borse, pochette, foulard, orecchini, bracciali ed ancora complementi tessili come cuscini, runner per la tavola, teli da cucina ed altre mille idee che mi frullano sempre nella testa!”
 

Bisogno di rallentare – riflessioni della domenica mattina

No Comments
Flower

Avevo proprio tanto, ma tanto bisogno di rallentare!

Non dal lavoro, sono ancora nel pieno della progettazione e organizzazione per l’autunno, due impegni ancora ai primi di luglio e poi ci saranno i due mesi “canonici” dedicati ai miei figli e alla mia famiglia. Il lavoro che scaturisce da una passione è linfa vitale, vederlo crescere, prendere forma piano piano mi da la carica e mi spinge a non mollare nonostante le difficoltà.

Quel che avevo bisogno di rallentare erano i ritmi frenetici degli impegni dei bambini.
Per riuscire a rispettarli tutti sono dovuta diventare un generale di ferro, spesso antipatica e con la voce stridula. Quanti impegni hanno i nostri bambini? Hanno le giornate con orari prestabiliti per tutte le attività e questo lascia poco spazio a quella lentezza e quiete indispensabili durante l’infanzia.

In realtà i miei non hanno un’indole molto pacata ma quando mi accorgo che non sanno annoiarsi, non sanno stare senza far niente, mi chiedono: “mamma ora cosa faccio?” , ecco, entro un pò in crisi.

E’ vero che lo sport li forgia nel carattere, la scuola li fa maturare e insegna loro a crescere, il catechismo è il giusto approccio verso quei valori spirituali e comunitari fondamentali per una crescita interiore ma penso che si pretenda troppo dai nostri bambini!
E mancherebbe ancora la piscina e gli scout a cui mio figlio ha dovuto rinunciare perché il weekend non aveva tempo per stare col suo papà che durante la settimana vede pochissimo.

I miei bambini non hanno più il tempo di giocare, costruire, inventare e di annoiarsi. Si parla tanto di diritto alla noia ma loro non sanno neanche cos’è.

E’ stato un inverno molto cupo, molto duro anche per me, magari li ho un pò influenzati con il mio malessere, fatto sta che ora che finalmente tutti questi impegni sono finiti (tranne la materna della piccola ma è già stata a casa qualche giorno a farsi coccolare) e possono finalmente respirare.

Li vedo stanchi, stanchissimi, sull’isterico andante e sono veramente felice che per loro si prospetti un’estate (sempre che smetta di piovere) libera da impegni e tutta da vivere pienamente.

Restate sempre così bambini miei, belli e spensierati!!

I miei bambini

Per me vorrei che giugno durasse di più per riuscire ad organizzare meglio il mio lavoro per l’autunno ma, ahimè, non è proprio possibile…!

Tutta questa pappardella per domandarvi, non stiamo forse esagerando?

Buona giornata colorata e lenta, moooooolto lenta!

Valeria

Categories: My life

Washi Tape, come raccontarsi attraverso le immagini

No Comments
My desktop

E’ diventato sempre più importante raccontarsi attraverso le foto, le immagini parlano di noi e del nostro mondo.
La ricerca di un proprio stile o il mantenimento dello stesso è fondamentale per essere riconoscibili nel mare infinito del web.
Per quel che mi riguarda non so se posso ancora parlare di uno stile personale ma sicuramente di ricerca e studio continuo di elementi che raccontino la mia storia.

Qui nel blog ho parlato spesso di washi tape e chi mi segue su Instagram ha potuto vedere che ultimamente sono spesso presenti nelle mie foto.

 

Cuore di washi tape
I washi tape mi permettono di giocare, sperimentare e, cosa ancora più importante, di mettere in evidenza le mie creazioni dando armonia al contesto fotografico.
Mi aiutano ad esprimere le mie emozioni, a rappresentarle e a farle percepire anche a voi che mi leggete.
I mini allestimenti che propongo talvolta sono studiati, altri scaturiscono improvvisamente aggiungendo o togliendo un nastrino, un fiore, delle matite colorate.

Cenerentola e washi tape

 

Painting and washi tape

 

In tutto questo mi sento di ringraziare Anabella del blog My Washi Tape che con le sue parole di incoraggiamento mi incita sempre a fare meglio e a studiare le inquadrature giuste, la luce e l’esposizione.
Di recente ho partecipato ad un contest organizzato da lei appunto, e con questa mia foto sono passata in finale, incredibile vero?

Desktop Rosa e Turchese

 

Non avrei mai potuto sperarci ma mi ha dato la conferma che l’impegno e la passione prima o poi ripagano. So che non ho possibilità di vittoria, ho ancora tanto lavoro da fare. Ma non è questo l’importante, sono contenta di essermi messa in gioco, di aver fatto innumerevoli prove, aver spostato pannelli, oggetti, aspettato la luce giusta. Lo posso proprio dire, sono molto contenta di questo percorso!!!

 

Pochette e washi tape
Uno dei fili conduttori di tutte le mie creazioni è il colore e i washi tape, con le loro innumerevoli sfumature e disegni sono capaci di stimolare la fantasia e infondere buonumore.
Pochette e washi tape
Colors and washi tape
Pip Studio e washi tape
My creative corner
My desktop

Non avrei mai immaginato di dire che i washi tape mi aiutano ad esprimere ciò che provo, a mettermi in gioco per imparare sempre cose nuove e a conoscermi. Si, anche a conoscermi meglio.

 

Cassettiera Ikea e washi tape

Si è capito che li amo alla follia?

Buona giornata colorata!!!

Valeria

Buon compleanno mia piccola grande Stella!

No Comments
Stella3

Dedico questo post interamente alla mia bimba stupenda.

A te che sei forte e determinata,
capricciosa quanto basta,
allegra e spumeggiante.

A te che mi ispiri ogni giorno, senza di te Rosa e Turchese non esisterebbe!!!

A te che ieri durante le coccole prima di addormentarti mi hai detto: “Mamma mi puoi covare?” E io ho riso, riso fino a farmi venire le lacrime ma poi ho pensato a quanto ancora tu abbia bisogno della tua mamma anche se sta crescendo, anche se hai già compiuto sei anni.

Sei anni d’amore incondizionato, di lotte che mi fanno presagire un futuro per niente facile con te.
A te che mi hai fatto piangere alla recita scolastica e al saggio di danza.
Le altre mamme mi prendono in giro, mi dicono che piango sempre!
Ma io non posso farci niente, soprattutto queste volte che sono le tue ultime prove alla materna, poi passerai alle elementari e tutto cambierà.

Sai, piccola mia, alla tua mamma i cambiamenti spaventano, penso a quanto sia importante per te e tuo fratello rimanere bambini, puri nell’animo il più a lungo possibile. Per crescere c’è sempre tempo.
Per avere pensieri e preoccupazioni pure.

Goditi ogni giorno della tua infanzia e non importa se nella nostra casa regna il caos, anche questo pomeriggio lo dedicherò a voi e vi porterò al parco a correre e a saltare.
E continuerò a leggerti le fiabe finchè vorrai, come faccio con tuo fratello che ormai sa leggere benissimo ma quei momenti con la mamma o il papà sono sacri.

Maggio è stato un mese molto impegnativo, recite, prove su prove, il patentino della bici, il saggio di danza, i nostri compleanni (compreso quello del tuo papà) che ora che è finito, e che anche il tuo compleanno è passato mi rendo conto di quanto la tua mamma sia stanca, stanca ma contenta di vedere che stai crescendo serena e felice, sempre col sorriso sulle labbra e pronta ad inventare un gioco nuovo, a combinare qualche guaio e a farmi sentire sempre orgogliosa di te!

Quante emozioni in questo periodo!

Il tuo primo bouquet

Stella

Il tuo saggio di danza

Stella1

 

Stella2

Il tuo compleanno

Stella5
Stella4

Mi sono goduta appieno questi momenti.

Ah, dimenticavo la gita scolastica! Ieri quando sei scesa dal pullman di rientro dalla gita ero così emozionata per te che ovviamente ho pianto anche lì. Lo so, ho la lacrima facile ma vedere il mondo attraverso i tuoi occhi è una esperienza unica e voglio viverla appieno!

Buona giornata colorata,

Valeria

Categories: My life

Il mio processo creativo, come “indossare l’arte”

No Comments
Rosa e Turchese creations

Dopo la bellissima intervista pubblicata su di me da The ColorSoup mi è stato chiesto di raccontare con maggior dettaglio il processo creativo che dalla pittura porta alla realizzazione di un accessorio in tessuto.

Come già racconto nell’intervista, pittura e cucito non sono espressioni diverse del mio animo ma un modo diverso, del tutto naturale, di esprimere le mie emozioni.

La pittura è creatività allo stato puro, miscelare i colori, trovare tonalità sempre nuove e modificare un quadro in corso d’opera sono i momenti che più amo.

Ultimamente utilizzo una tecnica mista partendo da un collage di carte non patinate posizionate a caso con dettagli di fiori e farfalle.

Collage
Solo in un secondo momento, scelgo le tonalità dello sfondo e do una prima mano. Osservando l’insieme, intravedo linee che si intersecano, altri fiori che sbocciano e farfalle che svolazzano. Decido quali parti coprire e quali invece far risaltare. Pian pianino il quadro si completa, aggiungendo e togliendo dettagli, in modo molto casuale e spontaneo.

Quadro Rosa e Turchese
Dettaglio3

 

 

Dettaglio2

Non tutti i quadri mi danno la stessa emozione, non tutti mi danno quell’esigenza di “essere indossati” ma quando ciò accade so che è arrivato il momento di trasformarli in tessuti.

Ed ecco che carico la grafica su TheColorSoup, scelgo le grandezze e la ripetizione della grafica con i dettagli che mi danno le sensazioni più forti ed ecco il tessuto pronto per essere cucito e “indossato”:

 

Tessuto Rosaeturchese

Amo l’idea, forse un pò folle, di “indossare l’arte”, di portarla sempre con sé grazie ad accessori unici realizzati con amore e con passione, nati dal desiderio di trasformare la pittura in un oggetto da indossare tutti i giorni o da adattare al proprio arredamento di casa: da qui l’idea – pazza forse – ma certamente particolare, di ricreare la magia di un quadro in una pochette, una borsa o un paio di orecchini.

Questo è l’ultima nata che trovate sul mio shop A Little Market ma presto ce ne saranno di nuovissime!

 

Creazioni in tessuto

Dettaglio pochette

Buona giornata colorata,

Valeria

Categories: Pittura